Home   

                           Speciale Conferenza ... Speciale Conferenza... Speciale Conferenza  


CONCERTO


CONCERTO

MUSICA  GOSPEL  E  BRANI  NATALIZI

"SUNFLOWER'S GOSPEL CHOIR"  diretto dal maestro Alessandro Flores

Presso TEATRO COMUNALE "maestro E. Sollima"

Evento patrocinato dal Comune di Marsala

L'evento introdotto dal pastore Giacomo Tumbarello è stato presentato da Pina Giacalone, responsabile Attività Culturali della Chiesa Apostolica Pentecostale.

LA MUSICA GOSPEL:  cos’è?

La Musica Gospel è quella musica che è caratterizzata da contenuti, principi e valori propri della fede cristiana biblica. “Gospel”, infatti, significa “evangelo”.

La musica gospel affonda le proprie radici molto lontano nel tempo; basta ricordare il libro dei Salmi, che altro non sono che degli Inni, dei Canti di lode che il popolo innalzava a Dio.

Questo significa che il popolo di Dio, da tempo immemorabile, ha trovato nel canto e nella musica uno strumento privilegiato e di grande efficacia per esprimere al Signore le proprie lodi e la propria riconoscenza. Ma non solo, anche i propri guai e la propria sofferenza.

La musica gospel affonda le sue radici nel canto e nella musica africana. Quando nel XVII secolo milioni di africani furono deportati nel nuovo continente americano come schiavi, questi non avevano altro che la loro voce e i loro ritmi per mantenere la propria identità culturale.
La vita di questi schiavi neri nelle piantagioni di cotone, di canna da zucchero o nella costruzione delle ferrovie era veramente dura.
Per alleviare le proprie fatiche e le proprie sofferenze, queste popolazioni di schiavi crearono le Work Songs, canti di lavoro cioè, composte da frasi tratte dalla vita quotidiana ed accompagnata da movimenti ed espressioni ritmiche derivate appunto dalla cultura tribale.
Con la conversione degli schiavi al Cristianesimo, i testi dei canti furono sostituiti con quelli tratti dalla Bibbia: nacquero così gli Spirituals.
I canti e la musica Gospel sono una evoluzione dello spiritual ma dalle tematiche meno tristi e dai ritmi più vivaci e decisi.
Nato nelle chiese dei sobborghi neri, e tuttora in evoluzione, il Gospel non è solo una forma musicale ma anche una vera e propria preghiera dove tutti, pubblico e cantanti, sono coinvolti.

A M E N

Nella Bibbia ebraica la parola “Amen” connota l’accordo, la certezza, la fedeltà.

Ha lo stesso significato nella maggior parte delle lingue moderne.

“Amen”, dice il canto. Gesù è il Salvatore del mondo.

 

 

 

 

 

OH HAPPY DAY

Questo canto fu scritto e musicato nel 1968 da Edwin Hawkins.

E’ oggi uno dei gospel più conosciuti nel mondo.

“Che giorno felice quando Gesù lavò i miei peccati.

Egli mi insegnò a purificarmi, a lottare, a pregare.

Gesù mi insegnò come vivere festeggiando,

come vivere la mia vita con gioia”.

Impariamo da Gesù a vivere gioiosamente la nostra vita.

Perché oggi è il giorno in cui festeggiare;

il giorno in cui Gesù ci ha lavati dai nostri peccati.

AMAZING GRACE

Amazing Grace fu uno degli inni più amati dai neri, nonostante fosse stato composto proprio da un ex mercante di schiavi.

L’autore è John Newton. La melodia sembra essere di origine scozzese o irlandese.

“Meravigliosa grazia! Che lieta novella che ha salvato un miserabile come me! Un tempo ero perduto, ma ora sono stato ritrovato.

Ero cieco, ma ora ci vedo. E’ stata la grazia ad insegnare al mio cuore il timor di Dio.

E’ la grazia che mi solleva dalla paura. Quanta preziosa mi apparve quella grazia nel momento in cui ho cominciato a credere.

 © 2006-2012 Chiesa Apostolica Pentecostale